Hanno detto di "Grandangolo"...

“Simone Somekh ha scritto uno dei migliori libri italiani letti di recente” — Angiola Codacci-Pisanelli, L’Espresso.

“La sua freschezza è rigenerante” — Susanna Nirenstein, La Repubblica.

“Simone Somekh nel suo coming of age ha talento nell’architettura dei personaggi, nella loro costruzione e nel saper tenere, come dice Ezra «un sorriso un po’ amaro e un po’ divertito per il mondo nel quale vivevamo»” — Alessandro Beretta, Corriere della Sera.

"Vi siete preoccupati così tanto di far combaciare tutti i pezzi che avete perso di vista quelli più importanti. Volevate una comunità e vi siete lasciati scappare la famiglia. Volevate Dio e vi siete dimenticati degli uomini. A volte penso che abbiate guardato alla realtà attraverso un grandangolo: pur di allargare gli orizzonti, avete permesso che la vista degli oggetti in primo piano venisse deformata."